Crostata vaniglia e noci pecan: un piacevole momento da condividere

Crostata vaniglia e noci pecan: un piacevole momento da condividere - image pecan on https://www.dulcipedia.it/negozio

Immagina una base frolla, una crema e un praliné alle noci pecan, e infine una ganache montata alla vaniglia.
Sembra soltanto un sogno, vero? Un sogno che potrebbe diventare realtà e sicuramente molto più facilmente di altri sogni!

Questa crostata è stata ispirata dalla ricetta di una food blogger @cleliafoodphoto.

E’ vero, ci sono diverse preparazioni, ma sono tutte molto semplici da realizzare!

Questa è una ricetta che si divide su due giorni: la sera prima si realizza la ganache montata alla vaniglia perché ha bisogno di riposare tranquillamente in frigorifero , mentre il secondo giorno si realizzano le altre preparazioni e si conclude il dolce.

Ingredienti crostata 20cm diametro X 2cm altezza 


Ganache montata alla vaniglia (da realizzare il giorno prima) 

95g cioccolato bianco

1/2 Bacca di vaniglia (o estratto o pasta)

48g di panna liquida con 30% M.G.

8g di miele

143g di panna liquida con 30% M.G.


Pasta frolla

156g di Farina 0 

52g di zucchero a velo 

2/3g di sale 

19g di farina di mandorle 

88g di burro 

34g di uova 


Crema alle noci pecan 

45g di noci pecan in polvere 

45g di zucchero (io ho fatto metà zucchero bianco e zucchero di cocco)

45g di burro temperatura ambiente 

45g di uova sbattute 

1 pizzico di fior di sale 


Praliné Pecan 

150g di noci pecan tostate (15 min a 150 gradi)

100g di zucchero bianco 

6g di acqua 

1 pizzico di fior di sale 

Istruzioni

Ganache montata vaniglia (giorno 1): 
Sciogiamo cioccolato a bagno maria o al microonde a basso wattaggio. Nel mentre, scaldiamo 48g di panna liquida con il miele.
Versiamo quindi la panna sul cioccolato sciolto in 3 volte mischiando con una spatola.
Aggiungiamo poi la panna fredda e la vaniglia, mescolando bene.
Copriamo il tutto con la pellicola a contatto e lasciamo riposare in frigorifero tutta la notte.

Pasta frolla (giorno 2):
Mescoliamo a mano o con il gancio a foglia della planetaria: farina, zucchero a velo, farina di mandorle, sale e burro a temperatura ambiente. Aggiungiamo poi l’uovo e mescoliamo velocemente.
Non lavoriamo troppo l’impasto, non vogliamo che si formi la maglia glutinica.
Mettiamo le briciole di composto sulla carta forno e con il palmo della mano schiacciamo e strisciamo in avanti (« Fraser ») l’insieme per omogeneizzare i pezzettini di burro ancora non incorporati. 
Copriamo dunque con un secondo foglio di carta forno e livelliamo l’impasto fino a raggiungere i 3mm.
Mettiamo il tutto in frigorifero almeno un’ora. Infine, mettiamo l’impasto nel cerchio microforato e con le dita lo facciamo aderire bene ai bordi.
Tagliamo con un coltello l’eccedenza di pasta, e mettiamo in freezer per circa 10 minuti.
Cuociamo a 175° per 20-25min o comunque finché la pasta non sarà cotta (attenzione a non esagerare perché poi dovrà ricuocere).
Lasciamo dunque raffreddare e togliamo la nostra base dal cerchio.

Crema alle noci pecan (giorno 2):
In una ciotola, inseriamo la polvere di noci pecan e lo zucchero a velo, aggiungiamo il burro a temperatura ambiente e mescoliamo con una spatola.
Aggiungiamo l’uovo sbattuto e il fior di sale, sempre mescolando bene.
Infine, inseriamo il composto nella sac a poche, « pochare » sulla crostata raffreddata e livellare il tutto.
Cuocere 15 min a 180°.
Lasciamo poi raffreddare e mettiamo in frigorifero.

Praliné Noci Pécan (giorno 2):

Mettiamo le noci pecan tostate su un tappetino in silicone o su della carta forno. In una ciotola versare l’acqua e lo zucchero, e cuocere finché non diventa caramello.
Versiamo il nostro caramello sulle noci pecan e le lasciamo raffreddare.
Con il frullatore o il tritatutto tritiamo il composto noci-caramello: diventerà una pasta e poi, dopo un po’, un burro oleoso.
Versaiamo 1/2 mm di praliné sul fondo della crostata e mettiamo in frigorifero.

Assemblaggio:
Iniziamo lavorando con una frusta la ganache montata come una chantilly (attenzione a non frustarla troppo perché rischia di diventare troppo soda).  Inseriamo la ganache montata nella sac a poche e riempiamo lo spazio rimanente nella crostata, livelliamo e poi riprendiamo a « pochare » il resto con forme a piacere (io ho usato diversi beccucci)
Per finire, decoriamo a piacere con delle noci pécan caramellate.

Buon dolce!

@dolci_di_juliette